Skip to main content

Gli oggetti passano,
le relazioni restano

Comunità Organizzata per Scambio Oggetti☻

Comunità Organizzata per Scambio Oggetti☻

Comunità Organizzata per Scambio Oggetti☻

Comunità Organizzata per Scambio Oggetti☻

Comunità Organizzata per Scambio Oggetti☻

Comunità Organizzata per Scambio Oggetti☻

Comunità Organizzata per Scambio Oggetti☻

Comunità Organizzata per Scambio Oggetti☻

Comunità Organizzata per Scambio Oggetti☻

Comunità Organizzata per Scambio Oggetti☻

IL MANIFESTO

COSO – Comunità Organizzata per Scambio Oggetti é una comunità di persone che scelgono un consumo responsabile: riuso, riciclo, antispreco, condivisione. Considera gli oggetti come TOTEM connettori di relazioni e ispiratori di buone pratiche. Agisce attraverso gli scambi non monetari e l’uso di valute sociali complementari.

La comunità sperimenta modelli alternativi al modello economico dominante basati sulla relazione, l’autogestione, la partecipazione, la solidarietà, l’economia circolare e di prossimità.

La comunità rifiuta ogni forma di discriminazione razziale, religiosa, culturale, di genere o di specie.
E’ apolitica e apartitica. Il suo obiettivo è la ri-generazione dei legami comunitari e della partecipazione alla vita pubblica per contrastare individualismo, esclusione, emarginazione, discriminazione.

La comunità persegue obiettivi di sostenibilità integrale, ambientale e sociale. Si impegna nella ricerca e nell’attivazione di buone pratiche di sostenibilità su scala locale e quotidiana.

Wow, ma perché COSO?

✹

Rimetti in circolazione oggetti che per te sono superflui, ma per altri possono rivelarsi utilissimi

✹

Prendi solo ciò che ti serve, per il periodo che ti serve. E’ un bel risparmio

✹

Diminuisci l’impatto ambientale della produzione e del consumo degli oggetti e aumenti il loro ciclo di vita.

✹

Entri in una comunità autogestita e autoregolamentata che impara e pratica fiducia, rispetto e buone pratiche sostenibili.

E cosa posso fare?

Leggi con attenzione il nostro REGOLAMENTO, puoi condividere scegliendo tra

Molto semplice: hai un oggetto che non usi mai e decidi di cederlo in via definitiva alla comunità.

Gli oggetti ceduti possono essere presi da chiunque faccia parte della comunità senza limiti di tempo o possono essere rimessi in circolo tra i membri stessi.

Se vuoi sapere come e dove portare le tue cose consulta la sezione Partecipa!

Bella eh, e anche ingombrante. Quante volte l’hai usata? Ecco, ad esempio puoi decidere di cederla alla comunità e generare cosí relazioni e fiducia.

 

Gli oggetti ceduti vengono visionati da parte dello staff COSO per accertarsi della loro integrità e funzionamento.

Sembra complesso ma non lo è: vuol dire che presti alla comunità un oggetto per un determinato periodo di tempo. Lo scambio che si genera (sia che tu dia sia tu prenda in prestito) ti permette di essere parte attiva del progetto.

Ricorda che sono solo oggetti!

Se vuoi sapere come e dove portare le tue cose consulta la sezione Partecipa!

SE METTI IN PRESTITO

  • COSO è scrupoloso: assicurati delle buone condizioni, del corretto funzionamento e della conformità alle regole della comunità.
  • COSO è cauto: inizia col condividere ciò che senti di poter “lasciar andare”. Sviluppa fiducia verso la comunità per rimettere in circolo sempre più oggetti.
  • COSO ti affianca: se un oggetto è particolarmente importante o complesso proponi di usarlo insieme alla persona che lo ha preso in prestito.
  • COSO è fiducioso ma realista: mettendo in prestito un oggetto si accetta la possibilità (remota) di un suo accidente.ma …
  • COSO è diplomatico: se un tuo oggetto subisce un danno ti impegni affinché la risoluzione della relazione avvenga in modo costruttivo, comprensivo e giusto.

SE PRENDI IN PRESTITO

  • COSO è responsabile: ti assumi la responsabilità di restituirlo integro e funzionante in ogni sua componente.
  • COSO è umile: se un oggetto è particolarmente importante o complesso assicurati di avere le competenze necessarie ad un suo corretto utilizzo.
  • COSO è perbene: se provochi un danno ad un oggetto prestato risolvi civilmente: metti a disposizione del tempo per compensare il danno recato, ricompra o ripara l’oggetto.
  • COSO è sincero: se provochi un danno ad un oggetto prestato non contar balle e non fare ghosting 👻. 
  • COSO sa chiedere aiuto: in caso di controversia puoi chiedere ad una persona super partes di affiancarti nella risoluzione.

COSO è pieno di buon senso! Immagina cosa ti piacerebbe trovare e cosa non ti piacerebbe trovare

Nel dubbio, scrivici pure a info@progettocoso.org

Quali oggetti puoi mettere in circolo?

  • Elettrodomestici e utensili da cucina 
  • Oggetti d’arredo o allestimenti 
  • Bici o altri mezzi 
  • Giochi e giochi da tavolo e videogiochi 
  • Strumenti e oggetti legati alla musica, arte, cultura 
  • Utensili e strumenti per il fai da te (giardinaggio, bricolage, ecc.) 
  • Vestiti, cappotti, valige e zaini, borse, oggetti per neonati 
  • Piante e talee
  • Prodotti di artigianato, homemade, decorativi

Oggetti esclusi, non consentiti, a volte odiati

  • Ogni forma di cibo e bevanda
  • Biancheria intima e vestiti usati in pessimo stato
  • Armi od oggetti chiaramente destinati a ledere persone o altre specie 
  • Medicine
  • Oggetti i cui contenuti sono in contrasto con i nostri valori 

Partecipa!

Se sei arrivat* fin qui allora è forse il momento di far parte della nostra comunità. Vieni a conoscerci a uno dei prossimi appuntamenti!

COSO CIVIC TECH PARTY

Venerdì 01 marzo 2024 / h 18.00 – 21.00 / Centro d’Incontro, Corso Umbria, 28

La nostra piccola e tenace comunità non si ferma agli swap party! Al grido di “anziché comprare, prendi in prestito” creiamo insieme uno strumento digitale pubblico, gratuito (davvero) e co-progettato, che supporti un’economia (davvero) circolare di prossimità!

Porta con te un oggetto che vuoi mettere in prestito, il tuo tablet o lo smartphone. Grazie alla web app co-progettata dal Dipartimento di Informatica – UNITO insieme alla comunità puoi  prendere in prestito ciò che ti serve! Puoi venire anche solo a curiosare (ci sarà un piccolo buffet).

COSO SWAP PARTY

25/11 - @Vivilibrôn Campidoglio

Via Musinè 5/7 (Ass. sardi Torino “A. Gramsci”) – dalle 15.00 alle 18.00 ca. – All’interno del consueto scambio e ridistribuzione gratuita di libri usati verrà attivato un presidio di scambio oggetti!

30/09 - @Vivilibrôn Campidoglio

Via Musinè 5/7 (Ass. sardi Torino “A. Gramsci”) – dalle 15.00 alle 18.00 ca. – All’interno del consueto scambio e ridistribuzione gratuita di libri usati verrà attivato un presidio di scambio oggetti!

24/06 - @Vivilibrôn Campidoglio

Via Musinè 5/7 (Ass. sardi Torino “A. Gramsci”) – dalle 15.00 alle 18.00 ca. – All’interno del consueto scambio e ridistribuzione gratuita di libri usati verrà attivato un presidio di scambio oggetti!

COSO @Vivilibron 24 giugno, qualche info in più sul nostro evento FB

E se son COSI, fioriranno!

Il nostro obiettivo é ambizioso: creare una valuta alternativa per la comunità, la “moneta” COSO. Si tratta di un processo a base blockchain che permette le transizioni delle coin (I COSO appunto). Ogni scambio o recupero oggetti genererà “COSO” alimentando le buone pratiche e le relazioni tra i membri. Grazie al gruppo Comunità e Territori Digitali del Dipartimento di Informatica stiamo co-progettando una APP (👀 vuoi venire a testarla?) per rendere tutto più facile, diffuso e democratico. Per l* più curios* abbiamo anche redatto una piccola guida pratica per cominciare a conoscere COSO che verrà…

Blockchain?! Cos'è?

La TECNOLOGIA BLOCKCHAIN (letteralmente, “catena di blocchi” 🔗) è un registro condiviso che traccia dati relativi alle transazioni di valori, certificati, e titoli di proprietà. I dati sono raggruppati in “blocchi” collegati tra loro in una “catena” attraverso tecniche crittografiche. Inoltre, il registro è presente in molteplici copie replicate in più computer collegati tra loro in rete. Queste caratteristiche fanno sì che i dati registrati siano molto difficili da alterare.
Quindi, la blockchain permette di effettuare transazioni di dati e valori digitali, e di gestire informazioni provenienti da diversi attori, in modo sicuro: senza bisogno di un intermediario o una terza parte che assicuri la validità delle transazioni. Da qui le CRIPTOVALUTE (proprio loro, quelle famose), ossia monete digitali che possono essere create e scambiate senza bisogno del controllo delle banche centrali.
👀 Ti starai chiedendo, e con COSO cosa c’entra? Ecco, il progetto utilizza la tecnologia blockchain per rendere possibile una Biblioteca degli Oggetti gestita in modo decentralizzato. Ogni partecipante può mettere a disposizione autonomamente degli oggetti, vederne le disponibilità e prenotarli…
Un TOKEN (gettone digitale) è la rappresentazione di un valore che può essere trasferito sulla blockchain. I TOKEN FUNGIBILI rappresentano valori identici, che possono essere scambiati fra loro, come le monete: ad esempio, un’unità di criptovaluta come 1 bitcoin.
E di nuovo, I COSO sono token fungibili che rappresentano una forma semplice di moneta di comunità, pensata non per essere accumulata ma per essere messa in circolo, e favorire a sua volta lo scambio di oggetti.
Un TOKEN NON FUNGIBILE (NFT) identifica un oggetto particolare e unico, digitale o materiale, e permette di certificarne l’unicità, l’autenticità e la proprietà.
👀 In COSO, gli oggetti vengono caricati e visualizzati nella piattaforma sotto forma di NFT. Ogni NFT rappresenta unicamente un oggetto, e il suo passaggio da un wallet all’altro permette di gestirne la prenotazione.
Nel mondo blockchain, i WALLET sono portafogli elettronici, o salvadanai, che permettono di raccogliere e trasferire i token.
👀 Se aderisci a COSO, il tuo Wallet conterrà sia gli NFT che rappresentano gli oggetti, sia i COSI che ne permettono lo scambio
Gli SMART CONTRACT sono programmi informatici pensabili come la versione digitale di un contratto o accordo fra più attori: ne eseguono i termini in modo automatico, verificarsi di determinate condizioni.
👀 In COSO, gli smart contract fanno sì che automaticamente i COSO siano trasferiti tra i wallet: ad esempio, quando aderisci alla Comunità, quando prenoti un oggetto, quando il prestito si conclude. Ad esempio, quando prenoti un oggetto alcuni COSO del tuo wallet vengono “bloccati” in uno smart contract, e verranno trasferiti a chi ha prestato l’oggetto solo quando il prestito si conclude.